Speranza fa la vittima, la Merlino lo asfalta: “Sono gli italiani ad aver perso la pazienza, non lei. C’è un limite a tutto”

da | Nov 7, 2020 | Cronaca | 0 commenti

Di Gabriele Alberti – Non parliamo di pazienza. Sono gli italiani a non averne più, non il ministro Speranza, che si è sfogato contro le Regioni. “Sono arrivati attacchi oltre il limite”, avrebbe piagnucolato  prima di intervenire  in Parlamento a fare un  appello generale alla responsabilità. Repubblica infatti ha fatto trapelare un dietro le quinte incandescente. “C’è un limite anche alla mia mitezza, anche alla mia pazienza”, si sarebbe sfogato.  E la nostra? Con che coraggio il ministro che voleva mandarci la polizia in casa su segnalazioni di spie, parla della sua di pazienza? con un Paese in ebollizione e lavoratori senza lavoro, regioni trovatesi in lockdown dalla sera alla mattina? E’ stato questo il senso della legnata di Myrta Merlino in diretta tv. Per cui quando in trasmissione è trapelato questo sfogo di Speranza, la conduttrice de L’Aria che tira non ci ha visto più e ha gelato in diretta il ministro.

Il ministro Speranza deriso

Da tempo la conduttrice de La7 va giù pesante nei confronti di Pd e Cinque Stelle. In occasione della puntata del 6 novembre, ha lanciato una bordata secca: “La mia sensazione è di uno scoramento generale. Roberto Speranza sta perdendo la mitezza e la pazienza? Francamente pure noi“. Speranza si è lamentato dei  rapporti con i governatori, sempre più tesi.  E molti governatori ne hanno ben donde. La suddivisione dell’Italia in tre aree di pericolo, con colori rispettivi, ha solo colorato di rabbia i cittadini di ogni territorio e i suoi amministratori. Qui nessuno è martire e la pazienza ha il dovere di non perderla. Le “nomination” , sarebbero avvenute sulla base di dati vecchi e non aggiornati. Molte Regioni hanno fatto sapere di essere state informate solamente con un messaggio, mentre il premier Giuseppe Conte era in televisione. Insomma, sarebbero altri a dover dichiarare che la pazienza ha un limite.

Merlino a speranza: “Non siamo daltonici…”

Poi arriva il meglio. In concomitanza con la diretta di La7 andava  in scena in tempo reale l’audizione del ministro della Salute in Aula sul nuovo dpcm e sull’attuale situazione dell’emergenza. L’irrisione della  Merlino – che è poi quella del buon senso comune di tutti-  piomba sull’esecutivo per la divisione in zone gialle, arancioni e rosse il Paese. Lei si burla di questa divisione: “Tranquilli, non siamo diventati tutti daltonici. Non siamo noi a non aver capito il senso dei colori a questa e a quella regione. Al punto che oggi Speranza lì spiegherà in Parlamento. Meglio tardi che mai!”.

Leggi la notizia su Il Secolo d’Italia

“Immigrati e coronavirus? Il governo punisce solo gli italiani”: l’affondo di Raffaele Fitto

Parla il candidato del centrodestra per la regione Puglia, Raffaele Fitto: “Quello che sta accadendo in queste ore in Puglia, nel totale silenzio delle istituzioni, Emiliano in testa, è pazzesco. Mentre aumentano i casi positivi al coronavirus e alcuni reparti ospedalieri vengono chiusi, al Cara di Bari, solo ieri sono arrivati quasi 400 immigrati.

Il tutto in piena estate, che per la Puglia significa Turismo e quindi la speranza di una possibile ripresa economica del settore, ma soprattutto accade mentre il Governo pensa di prorogare lo stato di emergenza, interviene per chiudere discoteche e locali là dove non vengono rispettate le norme di sicurezza anti-Covid e invita gli italiani a lavarsi le mani, indossare la mascherina e rispettare il distanziometro”, conclude polemico Raffaele Fitto

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Diletta Leotta, bikini con le amiche in piscina: così in tv non la vedrete mai

Roba da bomber. Diletta Leotta è innegabilmente il volto-simbolo di DAZN nonché l’invata sui campi della Serie A più attesa e apprezzata dai telespettatori, nonché dai calciatori stessi (indimenticabile lo sguardo rapito dei componenti della panchina del Napoli durante un pre-partita, tutti gli occhi su di lei). Ma così, oggettivamente, in tv e negli stadi non la vedremo mai. La bella siciliana, star su Instagram grazie alle sue foto sempre ironiche e ammiccanti (così come i commenti che le inondano il profilo), ha pensato bene di condividere tra le sue stories qualche immagine della sua vacanza tra amiche.

Succede così che in un video la si veda folleggiare in piscina con le sue amiche, tutte in bikini e tutte splendide. Frizzi, lazzi e canzoni. cantate a squarciagola. Il campionato e le voci di rottura con il fidanzato, il pugile Daniele Scardina, in arte King Toretto , non sono mai state così lontane.

Fonte: Liberoquotidiano.it

“Omofobo e razzista”. Matteo Salvini insultato dal figlio di Selvaggia Lucarelli

Il figlio 15enne di Selvaggia Lucarelli ha contestato Matteo Salvini davanti al gazebo allestito dalla Lega a Milano. Il ragazzo è stato identificato dalle forze dell’ordine dopo il botta e risposta con il segretario del Carroccio. Quest’ultimo era intanto a scattare le foto con i suoi sostenitori quando il figlio della Lucarelli si è avvicinato e lo ha provocato così: “Volevo ringraziarla per il suo governo omofobo e razzista”. “Sì dai, anche un po’ fascista”, è stata la replica di Salvini che non è bastata al ragazzo. “Lei vuole il male delle persone che arrivano da altre nazioni”, ha aggiunto per concludere la sua personale contestazione. 

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Ultimo orrore, immigrato mangia un gatto in strada video

Immigrato cucina in strada un gatto, tutto ripreso da un passante, che hanno subito avvertito le forze dell’ordine.

Video

Fonte video https://www.facebook.com/sergiodirado/videos/10220520159946234/

Gianluigi Paragone contro il M5s: “Addio al Senato? Ormai sono una fake politica”

Aspargere sale sulle ferite del M5s ci pensa un ex, il senatore Gianluigi Paragone. Interpellato sulle recenti fuoriuscite dal partito con le cinque stelle, di cui una al Senato che pone il governo e la maggioranza sempre più a rischio, spiega senza giri di parole, con toni duri, che ciò che sta accadendo è figlio “di una confusione che io ho definito fake. Nel momento in cui tu come Movimento hai rinnegato le tue battaglie fondamentali diventi una fake politica, dunque la gente se ne va”. Parole pesantissime, quelle di Paragone, che da tempo rimprovera al M5s il tradimento di patti, promesse e presupposti.

Video

 “Poi ognuno sceglie dove andare – riprende -. A me continuavate a dire che sarei passato alla Lega, vedete che sono sempre fermo nella mia posizione e anzi ho annunciato la nascita di un partito nuovo. Il governo? Si regge sulla voglia dei parlamentari di restare qui fino al termine della legislatura, è un istinto primordiale dell’uomo politico”, conclude Paragone.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev